domenica 13 marzo 2011

Il vulcanismo

L’attività vulcanica è dovuta alla presenza di magma, che si manifesta con particolari effetti a seconda della diversa tipologia (magma basico, magma acido). Di questo ne parleremo successivamente...
Il vulcanismo primario è provocato dalle fratture della crosta terrestre, dalle quali escono sostanze allo stato solido, liquido e gassoso.
Vengono distinte due tipi di frattura:
-          lineare
-          centrale (condotto vulcanico)

In profondità, all’interno della crosta, si verificano delle fusioni parziali che portano alla formazione di una massa  pastosa, al cui interno sono presenti delle goccioline di magma.
Il magma, insieme alle goccioline, spinto verso la superficie, si compatta con altre goccioline per coalescenza. A questo punto le goccioline si infiltrano ovunque, esercitando una forza dirompente che rompe la roccia e forma la camera magmatica.

mercoledì 9 marzo 2011

Tettonica

La tettonica studia le modificazioni strutturali della crosta che derivano da sforzi rispetto ai quali la roccia è sottoposta (sollevamento, abbassamento, spostamento laterale)

Deformazione di un corpo__
Secondo la legge di Hooke: “le deformazioni sono direttamente proporzionali alle forze che le provocano”.
All’aumentare di uno sforzo , applicato ad un corpo, si hanno diversi stadi di deformazione:
- deformazione elastica: il corpo può ritornare come era in origine
- limite di elasticità: la deformazione cessa di essere elastica
- deformazione plastica: il corpo non può più ritornare come era in origine, ma rimane deformato
- carico di rottura: il corpo si rompe

La deformazione di una roccia è favorita dalla temperatura, dalla pressione litostatica (pressione di carico), dalla presenza di fluidi e dalla velocità di deformazione:
-          se la deformazione avviene velocemente, i materiali hanno comportamento fragile (si rompono).
-          se la deformazione avviene per un tempo più lungo, i materiali hanno un comportamento plastico o duttile (si piegano).

Stratigrafia

La Stratigrafia studia la formazione geologica.
Vengono distinte tre tipologie di formazione geologiche:
-          sedimentarie (conglomeratiche, argillose…)
-          ignee (piroclastiche o laviche)
-          metamorfiche (di contatto, metamorfismo di basso, medio e alto grado)

Le rocce sedimentarie possono presentarsi compatte o stratificate.
Lo strato viene definito come la più piccola parte di una serie rocciosa, delimitata da superfici di discontinuità, più o meno parallele (piani di stratificazione).

Facies sedimentarie__
Per facies (dal latino “aspetto”) si intende un particolare ambiente che ha portato alla formazione di una determinata roccia.
Vengono distinte, principalmente, tre tipologie di facies:
-          facies continentali
-          facies di transizione
-          facies marine


martedì 1 marzo 2011

Schema riassuntivo: le rocce

Non c’è cosa migliore di uno schema per mettere in ordine tutte le nostre idee.  :-)
In questo schema riassumo tutte le tappe principali della formazione della roccia: origine del magma primario, rocce magmatiche, rocce sedimentarie, rocce metamorfiche.
Per disegnare lo schema mi sono servita di quello del mio libro di testo, integrandolo con qualche mio appunto.
Se volete avere le idee ancora più chiare, riguardo al ciclo litogenetico, potete guardare l’animazione della Zanichelli cliccando qui