domenica 28 novembre 2010

Stelle in movimento...

Anche se in maniera impercettibile, per noi che le osserviamo dalla Terra, le stelle si muovono e anche ad elevate velocità!
Soprattutto, risulta difficile determinare il movimento di corpi che si avvicinano o si allontanano rispetto a noi.
Di questo aspetto se ne occupa un’altra volta la spettroscopia.

La spettroscopia si serve dell’effetto doppler, cioè del cambiamento delle lunghezze d’onda di una sorgente rispetto all’avvicinamento o all’allontanamento da un osservatore.
Infatti, le stelle che si allontanano da noi determinano un allungamento delle onde,
ed è per questo motivo che il colore del corpo celeste ci apparirà più rosso del normale;
mentre le stelle che si avvicinano a noi determinano uno schiacciamento delle onde e il colore
del corpo celeste sarà invece,questa volta, più azzurro del normale.
In conclusione possiamo quindi distinguere due casi:
Spostamento verso il rosso ( RED SHIFT )_  lunghezze d’onda maggiori
Spostamento verso il blu ( BLUE SHIFT )_  lunghezze d’onda minori


Nessun commento:

Posta un commento